La formula MAI svelata per avere un centro estetico di successo senza raccontarsi fesserie

Emiliano, tu la fai facile, ma quando hai:

  • un centro da mandare avanti;
  • gestire i dipendenti;
  • pensare al commercialista, alle tasse, ai fornitori;
  • far quadrare i conti;
  • e poi, arrivato a casa, pensare alla casa e ai figli…

allora tutti i tuoi discorsi sul marketing, sul blog, sull’email marketing, sui video, lasciano abbastanza il tempo che trovano, mi sembrano cose non alla portata di tutti…

Ogni giorno ricevo messaggi, email o telefonate di questo tenore. Ogni giorno.

Ci sono estetiste e titolari di centri estetici che proprio il tempo per studiare e per creare i materiali di contenuto necessari per applicare il metodo dell’Estetista Imprenditrice non riescono a trovarlo.

In questo post ti farò capire perché probabilmente hanno ragione loro ma anche perché è necessario cambiare il tuo modo di lavorare se vuoi risultati diversi da quelli ottenuti fino ad ora.

Leggi fino in fondo perché questo semplice post potrebbe cambiarti la vita.

Ieri ho lavorato davvero tanto. E, arrivato a casa, avevo solo voglia di guardarmi un film e poi andare a dormire.

Avevo scritto, avevo girato oltre 4 ore di video per un corso, mi ero fatto la mia corsa di un’ora, avevo dovuto risolvere dei problemi con un fornitore e, per giunta, mi ero dovuto caricare e scaricare un furgoncino pieno di materiali didattici perché non c’era nessuno che potesse aiutarmi.

Un mix di fatica fisica e intellettiva che mi avevano stremato.

Eppure…

abitudiniEppure, mentre correvo, avevo in mente una cosa ben specifica: avrei dovuto terminare la lettura di un libro di Brian Tracy (“Abitudini da un milione di dollari”) che mi è stato consigliato da un collega imprenditore che ne ha ricavato spunti molto utili per la sua crescita personale.

Come no! Dopo una giornata del genere, avrei dovuto ANCHE mettermi a leggere? O meglio, a studiare, perché un romanzo, si legge, ma un saggio, che sia esso di marketing o di crescita personale, si studia, altrimenti non lo si capisce.

Arrivato a casa, ho messo a posto altre cose di lavoro, ho cenato e poi, una volta messa a letto mia figlia, ho acceso la tv. Tra un Grande Fratello Vip (Vip? Mah…) e un “Dalla vostra parte”, oltre a film già visti su Sky, davvero non c’era una grande scelta.

E allora… telefonino, Facebook, Twitter, Instagram… parlare di calcio, di politica, discutere…

In pratica, avevo deliberatamente scelto di perdere tempo!

Dopo 10 minuti, ho allontanato il cellulare e ho preso in mano il libro…

Il mio stato d’animo è cambiato. Sono passato dall’essere annoiato e a sentirmi quasi arrabbiato con me stesso per il modo con cui stavo sprecando il mio tempo, a divorare metà di un libro che mi ha accompagnato fino a letto dandomi una carica incredibile e una serie di spunti utili per la mia vita.

Cosa ho fatto?

Ho deciso di rinunciare a un paio d’ore di inutile cazzeggio (e anche dannoso, perché quando discuto con le persone sui social network poi, stupidamente, mi arrabbio) per dedicarlo alla mia FORMAZIONE. Allo STUDIO. A ME STESSO. Alla mia CRESCITA PERSONALE.

La vita è fatta di scelte, di sacrifici e, certo, anche di cazzeggio, di relax, di tranquillità…

Però c’è sempre un prezzo da pagare, per tutto.

Il prezzo da pagare quando decidi di non avere tempo per studiare e per creare materiali di marketing (blog, email, rivista, post su Facebook) è quello di rassegnarsi a una vita professionale di stenti. O comunque di non miglioramento.

La vita, proprio come dice Brian Tracy, è spiegata nella formula: Education VS Enterteinment, che in italiano significa: formazione contro intrattenimento.

Le persone di maggior successo dedicano più tempo alla formazione che all’intrattenimento.

Lo so che è dura accettare che il proprio insuccesso, o i propri limiti, derivino da una scelta propria e non, piuttosto, dalla fortuna o dal caso, ma questa è la verità.

Ogni volta che passi ore a:

  • cazzeggiare su Facebook;
  • chattare su WhatsApp;
  • guardare programmi demenziali in tv;
  • spettegolare con gli amici;
  • sfogliare riviste di gossip;

stai gettando alle ortiche la possibilità di diventare una persona di successo, dove per successo intendo solo quello professionale, sia chiaro.

Italiani su facebook

Già, perché purtroppo la vita è questa. Il nostro lavoro è impegnativo (sì, anche il mio!), poi abbiamo la famiglia, le “menate” con la burocrazia e il tempo da dedicare al benessere fisico.

Ma se abbiamo scelto di aprire un’attività, allora dobbiamo comprendere che il tempo per la nostra FORMAZIONE, per lo studio e per la creazione dei materiali di marketing dobbiamo proprio trovarlo.

E questo avviene a discapito del “cazzeggio”, che pure, sia chiaro, ogni tanto ci sta.

E allora, tornando all’estetista che mi dice:

non posso studiare e non posso scrivere i materiali di marketing perché:

– ho un negozio da mandare avanti;
– devo gestire i dipendenti;
– devo pensare al commercialista, alle tasse, ai fornitori;
– devo far quadrare i conti;
– e poi, arrivato a casa, pensare alla casa e ai figli…

bisogna chiarire una cosa: o lo trovi, quel tempo (e quella voglia…), o non devi lamentarti che le cose non cambiano.

Perché NON CAMBIERANNO MAI!

O cambi tu, o le cose non cambieranno, è semplice, no?

Ieri avrei potuto pensare: “oh, oggi mi sono fatto il mazzo, avrò diritto a un po’ di cazzeggio televisivo?“. E invece ha prevalso la mia voglia di cambiare, di migliorarmi, di crescere. E sono certo che questa decisione influirà su quel che sono, come persona e come imprenditore.

La realtà è che TUTTI possono trovare il tempo per formarsi e per crescere. Anche se è dura. Molto dura.

L’importante è imporsi. Esattamente come quando decidi di dimagrire e:

1. Ti metti a dieta;
2. Vai in palestra tutti i giorni.

Lo vuoi fare, quindi trovi il modo di farlo.

Pertanto, analizza con attenzione la tua giornata. Anzi, la tua settimana.

Ricava almeno mezz’ora al giorno per STUDIARE.

Mezz’ora al giorno, ok? Non due ore! Mezz’ora! Sono convinto che almeno mezz’ora al giorno la dedichi, oggi, ad una delle attività inutili di cui ti ho parlato prima, dalla tv allo sfogliare riviste di gossip.

E poi, ritagliati un’ora, UN’ORA! alla settimana per scrivere i tuoi materiali di marketing.

Magari al lunedì, quando non lavori.

O prima della chiusura. Anziché fare come molti, che se non hanno clienti chiudono prima, quel tempo lo usi per scrivere. O per studiare.

Davvero mi vuoi dire che NON puoi farcela?

Non ci credo!

Riprendi in mano il libro di Michela Ferracuti. Rileggi i suoi post. Rileggi le sue email. Se hai acquistato i suoi corsi, riguardali ancora una volta.

E poi, inizia a scrivere!

Scrivi il tuo blog!

Scrivi i tuoi post su Facebook!

Raccogli le testimonianze!

Raccogli i dati, inseriscili nel tuo autorisponditore e poi scrivi le email ai tuoi clienti!

Queste non sono cose che puoi appaltare a un’agenzia! Queste sono cose che devi fare tu, specie se ti trovi delle condizioni di:

1. non avere soldi per assumere un consulente del livello di Michela Ferracuti (o del sottoscritto);
2. non conosci alla perfezione le teorie di marketing per i saloni di acconciature e, quindi, non puoi dare le esatte istruzioni all’eventuale consulente o agente.

Siccome questa è la condizione del 90% dei titolari di centri estetici, beh, allora non ti resta altra scelta che quella di darti da fare.

segreto

Meno Facebook, meno Uomini e Donne, meno Il Segreto, e più libri, corsi, blog, email, eccetera.

Ok?

Se vuoi conoscere il metodo di marketing per trasformare il tuo negozio di estetista in un centro estetico di successo, allora devi partecipare al:

Corso Estetista Imprenditrice, l’Evento di Marketing Pratico per Centri Estetici

che si svolgerà a Bologna l’11 e il 12 marzo 2018


==> CLICCA QUI PER PARTECIPARE

Corso Estetista Imprenditrice

Alla prossima,

Emiliano Lemma

PS.

Come avrai capito, io sono ancor più cattivo di Michela Ferracuti. Se cerchi formatori che ti liscino il pelo e ti dicano che devi solo affrontare la vita con il sorriso sulle labbra per avere successo, allora ti consiglio di seguire loro, e non me…

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *